Crea sito
Privacy Policy

associazione.gif

ANI.%20rossa.gif

HOGMANAY, IL CAPODANNO SCOZZESE

firstfooting-lores.jpgUna festa scozzese dalle origini celtiche e scandinave, così antica che non si riesce ad attribuire con certezza la provenienza del termine con cui viene chiamata.

Alcuni per le assonanze con il francese la fanno risalire alla moda francesizzante imperante nel XVI secolo dalle nozze di Giacomo V di Scozia (con la prima moglie figlia del re di Francia e poi con Maria di Guisa, nobildonna della Casa di Lorena).

Come sia in Scozia erano i giorni di festa invernale che andavano dal 31 dicembre al 2 gennaio, infatti solo nel secondo dopoguerra, verso il 1950, Natale è diventata una festività anche in Scozia!

continua

AULD LANG SYNE 

Allo scoccare della mezzanotte il canto più diffuso nelle case scozzesi è Auld LagnSyne. La canzone è accompagnata da un rituale collettivo: in cerchio ci si tiene per mano durante il primo verso. Poi le braccia vanno incrociate afferrando le mani del vicino durante l’ultimo verso.

 

Il titolo è composto da tre termini in scozzese che significano old, long, since tre parole per indicare il tempo passato e che si traducono in inglese come "the good olddays", in italiano i bei tempi andati. Si tratta di una vecchia canzone che Robert Burns dice di aver ascoltato da un anziano cantore, Burns dichiara inoltre che la canzone era stata tramandata solo oralmente in ambito popolare.

Al di là del significato testuale e delle attribuzioni di paternità è interessante analizzare una querelle nata già duecento anni fa circa sul compositore della melodia ovvero Davide Rizzio (Rizzo) anche noto come David Riccio (circa 1533 -1566) nato probabilmente a Pancalieri in provincia di Torino, che fu nominato segretario "particolare" della Regina Maria Stuarda di Scozia (pochi anni prima di essere pugnalato a morte negli appartamenti della regina).

 

TESTI E TRADUZIONI continua

 

(Cattia Salto 2012, integrazione dicembre 2013)

 

2.gif