Privacy Policy Terre Celtiche: la birra artigianale
Crea sito

associazione.gif

celts_map_s.gif

TRADIZIONI

LA BIRRA ARTIGIANALE

beeringredients.jpgLa bevanda più antica del mondo, ottenuta dalla fermentazione di vari cereali, si chiama birra.

 

I suoi processi di lavorazione partono da una fermentazione spontanea dell’amido (ossia lo zucchero) prevalente componente nei cereali, quando essi vengono a contatto con l’acqua, a causa dei lieviti selvatici contenuti nell’aria.

 

Gli ingredienti della birra sono pochi e semplici e così come per il pane, alimento femminile, TERRA, ACQUA, ARIA e FUOCO si combinano magicamente per dare vita a un cibo divino che fortifica e inebria.

continua

 

specialty-beer-glasses(1).jpg

BIRRA CON STILE

Solo nell’Ottocento si poterono eseguire studi scientifici sui lieviti e si riuscì a produrre una birra a bassa fermentazione (ossia con temperature più basse rispetto a quelle diffuse nel passato) isolando anche un ceppo di lievito più specifico.

Oggi la grande industria si è appropriata della quasi totalità della produzione di birra, a discapito di una "standardizzazione" del prodotto. Ciò ha portato alla voglia di riscoprire i "vecchi sapori" e così per distinguere i vari tipi di birra prodotti industrialmente o dai birrifici artigianali a seconda delle ricette di partenza, si usa oggi il termine “stile di birra”.

DI CHE FERMENTO SEI?

Tale classificazione inizia con il tipo di fermentazione, ossia birre ad alta fermentazione (ale - e qui però ci sarebbe da aprire una parentesi vedi, atbier,weizen), quelle buone birre aromatiche con la schiuma spessa e densa, birre a bassa fermentazione (lager, pilsener, bock) le birre più diffuse, e birre a fermentazione spontanea (lambic), una birra che è quasi un vino, acida e a lungo invecchiamento dall’aroma fruttato, prodotta tradizionalmente in Belgio.

Si va poi a ramificare la classificazione in base agli ingredienti utilizzati, al contenuto alcolico, al colore, etc per una sintetica ma chiara disamina si rimanda al sito Birra Mia oppure a Mondo Piccante nel quale si trovano anche dei ragionati abbinamenti tra cibo e birra.

 

Un'isola a sé nel pianeta birra è rappresentata proprio dalle Isole Britanniche in cui nei tempi antichi si producevano prevalentemente birre non luppolate dette ALE; erano infatti le birre provenienti dal "continente" a contenere luppolo e quindi distinte con una parola diversa BEER!

IRISH STOUTS
SCOTCH ALE

img_ingredienti.jpg

FARE LA BIRRA IN CASA

Il termine inglese di homebrewing ovvero l’arte della birra fatta in casa si traduce in italiano con un’astrusa parola: domozimurgia e domozimurgo è il produttore di birra casalingo in cui domo, è la radice latina per "casa"; zimurgo è colui il quale pratica la "zimurgia", ovvero la scienza dei processi di fermentazione.

Il domozimurgo quindi è colui che tra le proprie mura domestiche, studia, applica e sperimenta le alchimie della fermentazione.

Fare la birra per il proprio autoconsumo (compreso quello degli immancabili amici e parenti) è assolutamente legale oltre che divertente e relativamente semplice sebbene non si finisca mai di imparare attraverso lo scambio delle esperienze e la sperimentazione. continua

 

(Cattia Salto gennaio 2011 e integrazione 2015)

 

2.gif