Crea sito

BLOW THE HORN HUNTER

Madrigale composto da William Cornysh (o William Cornish) il maestro cerimoniere di Enrico VIII. Musico compositore, poeta, attore scrisse sia canti religiosi che secolari, questo è riportato nel King Henry VIII's Songbook (1520)
E' il madrigale un genere poetico-musicale squisitamente italiano che trovò ampia eco in Inghilterra a metà del 500 e sebbene ai tempi si fosse raffinato, questa composizione rimane di tono rustico così la cerva inseguita dal cacciatore è un animale a due zampe..e la caccia una caccia d'amore!

 ESCAPE='HTML'

ASCOLTA Avlos con codici miniati e affreschi medievali raffiguranti scene di caccia al cervo

La rappresentazione di una allegra brigata di giovanette e giovanetti che si riposano e si allietano alla taverna

I
Blow thy horn, hunter,
And blow thy horn on high!
There is a doe in yonder wood,
In faith she will not die 
CHORUS
Now blow thy horn, hunter,
Now blow thy horn, jolly hunter!
II
Sore this deer stricken is,
And yet she bleeds no whit;
She lay so fair, I could not miss,
Lord, I was glad of it:
III
As I stood under a bank
The deer shoff on the mead;
I struck her so that down she sank
But yet she was not dead.
IV
There she go'th! See ye not,
How she go'th over the plain?
And if ye lust to gave a shot,
I warrant her barrain (1).
V
He to go and I to go,
But he ran fast afore;
I bade him shoot and strike the doe,
For I might shoot no more.
VI
To the covert both they went,
For I found where she lay;
An arrow in her haunch she hent,
For faint she might not bray.
VII
I was weary of the game,
I went to tavern to drink;
Now, the construction of the same--
What do you mean or think?
VIII
Here I leave and make an end
Now of this hunter's lore:
I think his bow is well unbent,
His bolt may flee no more (2).
Tradotto da Cattia Salto*
I
Soffia il tuo corno cacciatore,
soffia il tuo corno ben dritto!
C'è una cerva nel bosco
e in verità non morirà
coro
Soffia il tuo corno ora, cacciatore
Soffia il tuo corno ora, allegro cacciatore
II
Questa cerva è trafitta
eppure sanguina appena
giaceva sì docile, non potevo sbagliare
Dio ti ringrazio
III
Mentre stavo sulla riva
la cerva balzò sul prato
la colpii così da abbatterla
ma ancora non era morta
IV
Scappa! Non vedi
come va sulla piana?
E se volete mettere a segno un colpo
sono certo che si difenderà
V
Lui va e io vado
ma lui correva veloce davanti
lo esortai a tirare e colpire la cerva
perchè non riuscivo più a sparare  
VI
Al riparo entrambi andarono
finchè trovai dove dormiva
una freccia nella coscia teneva
nello svenire non poteva gridare
VII
Ero stanco della caccia
e andai alla taverna a bere
Ora la grammatica è la stessa
cosa credi o pensi?
VIII
Qui lascio e finisco
su questo insegnamento del cacciatore
penso che il suo archetto sia ben rilassato
la sua freccia non può più volare

 

NOTE

* una traduzione ancora un po' contorta e spero di migliorarla
1) barrain= barran any kind of fence as thorns, glass  on a top on a wall; a tip, a crest, also a fance a hedge, the top of a rock of mountains
2) il cacciatore è "spompato"

FONTI
http://sarahs-history-place.blogspot.it/2012/03/
http://www.tvjrdean.force9.co.uk/music/choral/blow%20thy%20horn%20jolly%20hunter.pdf

(Cattia Salto)