Crea sito
Privacy Policy   

associazione.gif

pairdance.gif

I BRANLES RINASCIMENTALI

Le danze in forma di catena o di circolo non svaniscono con l’esaurirsi della tradizione della carola medievale, ma continuano nei brando o branles rinascimentali.

Questo gruppo di danze è stato codificato da Thoinot Arbeau alla fine del 1500; anche se vengono spesso presentate come "medievali", la musica è rinascimentale se non addirittura barocca e tuttavia le danze come carole, estampide e virelai (soprattutto se danzate in ambiti popolari) dovevano essere molto simili ai branles.

Molti branles si ritrovano ancora quasi invariati (per lo meno nelle melodie) nelle danze popolari di area francese.

 

Così nel Rinascimento la danza più diffusa tra tutti i ceti sociali era il Branle (dal francese Bransle cioè ballare in cerchio oscillando -come le onde del mare) in origine danza popolare e presto danza di corte presso il re di Francia Francesco I ma anche di moda alla corte inglese di Enrico VIII e poi di sua figlia Elisabetta I.

I PASSI BASE

I passi base sono semplicissimi: semplice (apertura piede sinistro o destro e chiusura con il piede opposto) e doppio (ossia tre passi consecutivi con il quarto a chiudere il movimento) questi passi si possono eseguire in avanti in dietro e lateralmente a seconda delle istruzioni riportate nello schema della danza.

Il terzo passo è detto volta (ossia il giro), è composto da 4 passettini in 4 tempi che si eseguono descrivendo un piccolo cerchio per ritornare alla posizione di partenza, con apertura di piede sinistro, se il perno del movimento è sulla spalla sinistra, oppure con apertura di piede destro se il perno è sulla spalla destra. Questi passetti possono essere saltati ed eseguiti sempre compiendo un giro completo su se stessi in senso orario o antiorario.

 

I branles sono danze molto semplici e volendo anche un po' noiose, che prendono vivacità dalla briosità della musica o da delle mosse particolari che chiudono le frasi musicali (cadenza). Sono danze in cui si ripetono quasi ossessivamente passi pressoché identici con pochissime variazioni (e quindi bisogna prestare molta attenzione per non confondersi).

03-010207.jpg

 

BRANLE DES CHEVAUX

Tra tutti i Branles quello "del cavallo" è il più popolare, ancora in repertorio nelle danze tradizionali francesi e immancabile nei raduni del Bal Folk. Viene eseguito sia per coppie in cerchio che in fila. I temi musicali sono 3 con struttura A B C da ripetersi a seconda che la frase musicale sia singola o doppia. La mossa viene prima eseguita dagli uomini e poi dalle donne.

CERCHIO alterati dame e cavalieri
A: doppio a sinistra, doppio a destra
B: doppio a sinistra con passo incrociato, doppio a destra
C: mossa cavallo e volta spalla sinistra

DOPPIO CERCHIO a coppie con presa galop uomini verso l'interno. 

Le figure sono solo due, nella volta finale le dame procedono al cambio partner

A: doppio a sinistra, doppio a destra 
B: mossa cavallo e volta spalla sinistra

FILA così come viene eseguita ancora oggi  nel bal folk: la coppia si fronteggia tenendosi per le mani

A: dd a sinistra, dd a destra 
B: doppio a sinistra con passo incrociato, doppio a destra con passo incrociato

C: mossa cavallo e volta spalla sinistra


FILA

una versione più elaborata tanto per vivacizzare un po' la danza e anche le mosse  la coppia si fronteggia ma senza tenersi per mano

A LATERALE: doppio a sinistra, doppio (alternato con volta) a destra 
B FRONTALE: cambio posto con sforbiciata e volta

C: mossa cavallo e volta spalla sinistra (oppure mossa cavallo) 

FONTI

https://thesession.org/tunes/3593

 

 

(Cattia Salto dicembre 2015)

2.gif