Crea sito

LE DANZE CELTICHE

Le prime, antiche danze celtiche, erano danze sacre, ovvero rituali, di guerra e di fecondità, e probabilmente i druidi furono i primi maestri di danza.
Ma le danze che noi conosciamo come celtiche sono quelle risalenti al XVIII° secolo, diffuse dai maestri di danza itineranti, che ne hanno definito i passi e le coreografie, probabilmente partendo da balli più antichi, così come sono danzate nei vari paesi dalle antiche origini celtiche ( la danza antica vedi)

IL LIBRO

Un manuale a uso pratico suddiviso in venti lezioni, per apprendere passo per passo le principali figure delle danze sociali di area celtica (in particolare Scozia e Irlanda).

Un veloce e pratico ripasso per ricordare le coreografie, illustrate prospetticamente e schematicamente, ma anche una panoramica delle tradizioni coreutiche di paesi accomunati da una remota origine condivisa.

copertina: Laura Caratti

"Danze popolari delle terre celtiche"
di Cattia Salto
Manuale ad uso del popolo, 88 pagine formato A5.
danze del bal folk
danze scozzesi
danze gallesi
danze corniche
danze irlandesi
danze bretoni
danze occitane
danze rituali delle feste celtiche


COSTO: 7 euro (10 euro comprese spese di spedizione) contattatemi via mail per la richiesta

LE DANZE DI SOCIALIZZAZIONE

Si intendono quelle danze di facile apprendimento che nel "Bal Folk" sono molto semplici da eseguire. Tra queste i cosiddetti Mixers sono danze collettive figurate che costituiscono una particolare categoria di country dance, in quanto permettono ai danzatori di cambiare “partner” a ogni giro di musica.

Con John Playford e il suo manuale stampato per la prima volta nel 1651, si codificano un nuovo genere di danze dette country dances (contraddanze) ovvero le tre forme coreografiche principali che si trovano ancora oggi nella danza delle isole britanniche: il cerchio di coppie con figure e scambio di partner, il set di quattro coppie che danzano un ritornello e poi a due a due ripetono le singole figure, il long-way (o progressive lyne) , in cui ad ogni giro di danza le coppie in fila risalgono verso la musica o scendono di un posto, cambiando via via posizione e ruolo. Questo movimento coreografico è detto più specificamente progressione cioè una migrazione delle coppie in modo progressivo.

LE FIGURE PRINCIPALI

PREMESSA
Così come le canzoni tramandate dalla tradizione orale esistono in molte varianti anche le danze subiscono alcune variazioni in base al periodo storico e alla località. Qui si schematizzano le versioni "standards" ovvero condivise in gran parte delle contee, con eventuale segnalazione di varianti locali quando significative. Durante la prima fase della divulgazione di una danza apporto spesso delle semplificazioni, specialmente con danzatori al loro primo approccio, queste modifiche sono notate con l'asterisco.

LE FIGURE
Ho raggruppato la danza per figure, l'apprendimento mnemonico è avvantaggiato proprio da questo sistema, in quanto non si pensa più a niente tranne che alla figura richiamata nella mente. Spesso durante un gran ballo c'è un "annunciatore" (il caller) che richiama proprio solo le figure, nelle riunioni più informali si aggiungono altre brevi istruzioni per richiamare alla memoria la danza e si annunciano anche le varianti locali.

BASKET: i danzatori si dispongono in un cerchio stando affiancati e molto vicini alternati uomo-donna e intrecciano le loro braccia come un cesto: così uniti si spostano imprimendo una rotazione andando in genere verso destra. In genere i danzatori sono in quattro, ma possono essere anche tre. Quando sono in due la figura prende il nome di SWING. Ci sono varie prese delle mani-braccia: ad esempio le mani intrecciate dietro la schiena (braccio dx passa sopra il sx) oppure gli uomini mettono le braccia intorno alla vita delle due donne che si trovano al fianco mentre le donne si agganciano mettendo le braccia sulle spalle degli uomini (con due robusti giovanotti le fanciulle possono anche volare). La presa tipica nella versione irlandese è quella delle mani alzate con le braccia piegate ad altezza gomito.
CATENA:  lungo la linea del cerchio i cavalieri sono rivolti a destra e le dame a sinistra. In questo modo si trovano di fronte e si stringono la mano destra. Da questa posizione di partenza tutti compiono un passo in avanti a sinistra trovandosi a fianco del proprio partner. Quindi con un altro passo spingono in avanti il braccio sinistro afferrando la mano sinistra che viene porta dal nuovo partner. Con un altro passo si pongono di fronte al nuovo partner lasciando la mano destra rimasta indietro. Questo è il primo passaggio. Il secondo sarà uguale, ma speculare in quanto, tenendosi con la mano sinistra, si passerà a destra offrendo la destra e così di seguito. 
NB: a seconda della danza possono cambiare anche i numeri di passi da farsi per ogni cambio mano, posso essere infatti 4 (ovvero un passo saltellato) oppure 2 oppure 8 (ovvero 2 passi saltellati) in quella che si dice catena lenta
DOS-A-DOS: "schiena contro schiena" in inglese si dice "do-si-do" o "dosado" in italiano si preferisce il termine francese. La figura si può eseguire in vari modi ma principalmente tenendo le braccia lungo il corpo,  i due partners si trovano di fronte a qualche passo di distanza. Con quattro passi (o saltelli) si avvicinano e si oltrepassano lasciando il partner alla destra; con movimento orario gli passano dietro e tornano a posto con quattro passi. Il corpo è sempre rivolto in un senso senza mai girare su se stesso; si compiono solo dei passi in avanti ed indietro.
GALOP: la coppia si sposta lateralmente con dei saltelli le cui gambe non si incrociano mai
GIRO DEI QUATTRO ANGOLI: è una seguenza di giri di mano che si svolge lungo gli angoli del quadrato in cui sono disposti i danzatori
GIRO DI MANO: è una figura che viene dalle danze antiche, la coppia, uno di fronte all'altro, si tiene con la mano destra (giro di mano destra) ed esegue il passo facendo un giro completo (in senso orario) fino a ritornare ognuno al punto di partenza. Oppure si prende con la mano sinistra (giro di mano sinistra) ed esegue il passo facendo un giro completo (in senso anti-orario) fino a ritornare ognuno al punto di partenza. In genere i giri di mano sono abbinati e si procede prima di destro e poi di sinistro. La figura viene anche denominata STELLA
PROMENADE: detta passeggiata è una figura base della danza popolare, si tratta di una "camminata" eseguita dalla coppia lungo il bordo del cerchio con andamento quasi sempre antiorario (i passi sono specifici per ogni tradizione e vanno dal passo polka a quello saltellato): tutte le coppie si trovano l'una dietro l'altra sulla linea del cerchio in direzione di danza. Il cavaliere è quasi sempre nella parte interna del cerchio con la dama alla sua destra, ognuno è a fianco dell'altro ed entrambi guardano in avanti nello stesso senso. Le variazioni della presa sono molteplici codificate in base agli usi locali e alle consuetudini.
SWING: uomo e donna, disposti l'uno di fronte all'altra, si prendono entrambe le mani (dritte o incrociate) oppure solo per la mano destra, una presa tipica è quella in cui si prendono la mano sinistra e appoggiano la destra sulla spalla destra del partner. Il tipico passo di swing: ogni passo si compone di due movimenti, il primo con il piede destro, il secondo con il sinistro, il piede destro si muove all'interno, il piede sinistro all'esterno. Il piede destro è il perno della rotazione, il sinistro da il movimento. 
VIS-A-VIS: i due partners si trovano di fronte a qualche passo di distanza. Con quattro passi (o saltelli) si avvicinano senza oltrepassarsi e con altri quattro tornano al punto di partenza indietreggiando senza voltarsi. 

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

ARCHIVIO DANZE SOCIALI

Tutte le danze pubblicate sono state elencate in ordine alfabetico, si rimanda alle pagine relative per le suddivisioni nelle specifiche tradizioni 

PRINCIPIANTI

INTERMEDIO/AVANZATO