Crea sito

LE DANZE IRLANDESI

La Musica tradizionale irlandese è essenzialmente musica da ballo. Una volta la gente si riuniva quasi ogni settimana per ballare in compagnia, alle riunioni partecipava tutta la comunità o il quartiere, o anche solo la famiglia con qualche vicino.

 ESCAPE='HTML'

La danza tradizionale irlandese che conosciamo oggi fu diffusa dai maestri di danza del XVIII°secolo; i maestri di danza erano scapoli e senza fissa dimora, viaggiavano per il paese fermandosi nei villaggi per nove giorni o anche un mese o due, accompagnati da un piper o da un violinista.

Vestivano come damerini ed erano anche ricercati nel parlare, pur essendo di origini modeste, a volte insegnavano portamento e scherma, ed erano ben accolti perché portavano le novità e il divertimento. Nelle illustrazioni dell’epoca si distinguono per il lungo bastone con pomo in argento e nappe di seta che tengono in mano.

I maestri non erano solo bravi ballerini, ma anche compositori di nuovi passi e danze, a cui davano il proprio nome. Spesso si sfidavano in gare di abilità nella danza da solista, dove il premio per il vincitore consisteva nel rilevare l’area d’influenza del maestro sconfitto e quindi aumentare il numero dei propri allievi.

I primi passi che il maestro insegnava (spesso smontando una porta dai cardini e ponendola sul pavimento come palchetto) erano
SKIP o PROMENADE STEP: detto passo UP123 è il passo base della danza irlandese per avanzare, indietreggiare o spostarsi in varie direzioni
SIDE STEP: è il passo specifico per gli spostamenti laterali
RISING STEP: detto anche Rise and Grind Step è basato su saltelli e spostamenti di peso della gamba per abbellimenti 

LE MUSICA DA DANZA

Le danze più ballate sono i Reels (o polke), le Jigs e gli Hornpipes e corrispondono ad omonimi ritmi musicali e stili che possono cambiare a seconda della contea di appartenenza.

Certe danze vanno eseguite su una musica specifica, dalla struttura particolare, spesso intitolata come la danza stessa; in altri casi è semplicemente tradizione che una data danza si balli su una data musica, pur essendo possibile eseguirla su una qualunque altra musica che abbia lo stesso ritmo. In altri casi ancora invece, la danza può essere ballata su un qualunque brano musicale dal ritmo appropriato (un qualunque reel se la danza in questione è un reel o una qualunque jig se la danza in questione è una jig).

(approfondimento sulla musica celtica vedi)

JIG

E' la melodia da danza più antica nella tradizione irlandese riconducibile almento al 1600,  le sue origini non sono ben definite e vegono fatte risalire più genericamente all'area europea. Il ritmo termario in tempi 6/8 si balla con il passo saltellato della piva rinascimentale. 

Breandàn Breathnach ha scritto “Il termine jig proviene senza dubbi dall’italiano, e forse anche la stessa musica ha un’origine italiana, e sarebbe arrivata qui dall’Italia grazie ai suonatori di arpa. Questa considerazione deriva dal fatto che Carolan, affascinato dalla musica italiana in voga a Dublino a  quel tempo, concludeva alcune sue composizioni con un tema di 16 misure cui fu attribuito il termine di “jiga”. Ma la sola analogia tra questi temi e la musica da ballo sta nel numero delle battute, essendo le due forme tanto differenti tra loro, per struttura e linguaggio, che si può rifiutare l’ipotesi che l’una derivi dall’altra.” e Alfredo De Pietra prosegue" Sembra quindi certo che la jig in 6/8, così come viene eseguita tutt’oggi, provenga da una lenta aggregazione all’interno di un substrato certamente irlandese, forse proveniente dalle antiche marce dei clan, di alcune influenze esterne ancora da definire. Si può a questo proposito avvicinare il termine jig al tedesco Geige, che significa “violino”; si è inoltre già detto, in alcuni casi, di una influenza italiana, ma sembra che questa debba limitarsi ad una semplice origine etimologica." 

HORNPIPE

Un hornpipe e’ una danza in 4/4 dal ritmo marcato e saltellante che prende il nome dalla strumento con cui inizialmente veniva suonata ovvero un corno di bue (horn) montato su un piffero (pipe) letteralmente si traduce come “canna di corno“; si può grosso modo considerare come il chanter della piva (ovvero la canna diteggiabile dentro la quale il musicista suona indirettamente previo insufflaggio dell’aria nella sacca). Per fare un paragone con l’area Piemontese, soprattutto a livello di sonorità e forma, l’hornpipe è simile al piffero delle Quattro Province, ovvero la ciaramella, i quali però sono strumenti interamente di legno. L’hornpipe è l’antenato dell’oboe moderno. Lo strumento era diffuso in epoca Medievale specialmente nel Galles e nella Scozia.

Anche gli Hornpipes hanno quattro battiti per misura come i reels, ma il ritmo dell’hornpipeè più marcato che nel reel con maggior enfasi sul 3° battito. In un hornpipe ogni battito è diviso in due note, una lunga ed una breve: si conta “Uno-e due-e Tre-e quattro-e” tenendo gli “e” molto corti. Il ritmo è un più saltellante rispetto al reel. Il tempo viene battuto con i piedi che calzano scarpe dalla suola dura. Le danze si suddividono in slow hornpipes e in fast hornpipes.

Probabilmente l’hornpipe è una danza dei marinai, nata in epoca elisabettiana a bordo delle navi inglesi, i cui passi vennero presi dai gesti abituali compiuti nel lavoro, come scrutare il mare, issare l’ancora, arrampicarsi sulle sartie. Nel 1700 viene introdotta nella Royal Navy come danza per l’esercizio fisico durante i periodi di mare calmo e come forma di addestramento vi rimane fino all’Ottocento.

In Irlanda le hornpipes comparvero solo alla fine del XVIII secolo e vennero trasformate in una danza di passo (step dance) cioè in una forma di danza solistica dai complicati movimenti di piedi, le braccia incrociate sul petto e/o con le mani in tasca

REEL

Il Reel è ritenuto con buona pace degli studiosi di origine scozzese, e in Irlanda fa la sua comparsa come musica da danza solo alla fine del 1700.

LA CLASSIFICAZIONE DELLE DANZE IRLANDESI

Possiamo suddividere le danze irlandesi in due grandi tipologie: le danze di gruppo e quelle soliste.

Per quelle di gruppo poi esistono due differenti stili: Ceili Dances (con passi step, cioè saltati e con tagli di gambe incrociati), le Set Dances (con passi più bassi e con particolari scivolamenti di piedi).

Le danze soliste (step dances) si suddividono in Light (ballate con scarpe leggere e molto saltate) e Heavy (nel quale si usano le hard shoes, molto rigide nei movimenti e nella postura.).

Discorso a parte per le Sean Nos (danze in stile vecchio irlandese, passi bassi anche qui ma con molti virtuosismi individuali, - il tip-tap abbinato alla musica irlandese!) che sono danze soliste o per piccoli gruppi.

Le ceili dances e soprattutto la step dance, hanno avuto particolare fortuna nell’ambito delle competizioni (feis) e, da circa quindici anni a questa parte, anche nel mondo dello spettacolo.

RIVERDANCE STYLE

Il famoso brano di step dance irlandese Riverdance, coreografato dal ballerino e campione del mondo di danza irlandese Michael Flatley ed interpretato dallo stesso Flatley nel ruolo del protagonista, fu presentato in eurovisione nel 1994; il successo strepitoso lo incoraggiò nella creazione di un vero e proprio spettacolo, anch’esso intitolato Riverdance. Grazie alle tournée, la step dance, è stata portata nei teatri di tutto il mondo, dove ha collezionato innumerevoli successi.

In occasione di questi eventi Michael Flatley, ha introdotto movimenti di braccia, testa e busto, assolutamente non tradizionalima tali da rendere la step dance maggiormente espressiva. Questo stile ha preso il nome di Riverdance style e continua ad essere praticato in sempre più numerosi spettacoli di danza irlandese, detti anche in Italia “musical” quali Lord of the Dance, Feet Of Flames, Dancing On Dangerous Ground, Gaelforce, Celtic Tiger.

STEP DANCE

Lo step dancing, o solo dance, è un genere che si sviluppa nell’ultimo quarto del settecento grazie ai molti maestri di danza che codificano una tradizione locale antica di cui non si ha una datazione certa. Sono danze soliste che mettono in luce le abilità dei ballerini, caratterizzate dall’assoluta immobilità della parte superiore del corpo in contrasto con la velocità e ilbrio dei movimenti dei piedi. Imparare alla perfezione questo tipo di danza richiede un fisico allenato e molte ore di pratica. Dal punto di vista tecnico uno step, che si traduce in passo, è in realtà una sequenza di movimenti che si sviluppa in 8 battute di musica.

CEILI DANCE

Sono danze di gruppo sia sociali che da competizione. Risalgono al XIX secolo (la loro matrice è quella delle english country dances) e sono state formalizzate dalla Lega Gaelica (Gaelic league). Dovevano essere molto diffuse se ancora oggi con ceili, o più esattamente céilithe, si indicano le feste da ballo con musica dal vivo che hanno luogo in sale da ballo, saloni e pub in ogni parte d’Irlanda.

Le ceili [leggi cheli] furono favorite dalla lega Gaelica rispetto alle set in quanto costituite da passi ritenuti più genuini ed autentici della tradizione, perché creati direttamente dai maestri di danza irlandesi; inoltre, la postura rigida con braccia quasi sempre ferme lungo i fianchi e lo scarso contatto fra i ballerini, i quali al massimo si prendono per mano (nel ceilidancing, a differenza del set dancing infatti, non si utilizza la cosiddetta presa di valzer) rendeva questi balli più accettabili per la chiesa. Oggi vengono danzate principalmente nelle scuole di ballo e, come danze sociali, sopravvivono in alcune zone del paese mischiate con qualche set, specialmente nell’Irlanda del Nord.

LE CEILI DANCES CODIFICATE DALLA LEGA GAELICA

Sono descritte in 3 volumi, noti con il nome di Ar Rinci Foirne. I ritmi ballati sono reel (in 4/4) e jig (in 6/8 o 12/8) con parti di marcia (in 2/4) e hornpipe (in 4/4).

Antrim Reel
Bonfire Dance
Bridge Of Athlone
Cross Reel
Duke Reel
Eight-Hand-Jig
Eight-Hand-Reel
Fairy Reel
Four-Hand-Reel
Gates Of Derry
Glencar Reel
Harvest Time Jig
Haste To The Wedding
Haymakers Jig 
High-Cauled Cap
Humours Of Bandon
Lannigan’s Ball
Morris Reel
Rakes Of Mallow
Rince Fada
Rince Mor
Saint Patrick’s Day
Siege Of Ennis 
Siege Of Carrick
Sixteen-Hand-Reel 
Sweets Of May 
Three Tunes
Trip To The Cottage
Walls Of Limerick
Waves Of Torey

La caratteristica principale delle ceili dances è il fatto di utilizzare passi relativamente semplici e di essere basate su figure danzate in gruppo quali cerchi, ruote, file e altre più complesse, per eseguire le quali i ballerini spesso si prendono per mano (i soli movimenti di braccia consentiti). Le danze inoltre prevedono spesso spostamenti laterali, eseguiti singolarmente o in coppia, e scambi di posto fra coppie o fra partner di una stessa coppia.

Alcune si sviluppano come danza progressiva, ossia come danza costituita da una serie di movimenti alla fine dei quali avviene o uno scambio di posto fra partner di una stessa coppia o uno scambio di posto fra coppie, cosicché si possa ripetere l’intera danza ma con un nuovo partner oppure con nuovi compagni di ballo: si ha la possibilità di danzare con tutti i partecipanti (o quasi) e la danza, teoricamente, può essere ripetuta all’infinito.

NOTA
La Country dance proviene dalla Gran Bretagna, dove, con ogni probabilità, inizia ad essere praticata alla corte di Elisabetta I. Il successo delle raccolte di Country Dances (English Dancing Master), pubblicate a Londra da John Playford e dal figlio Henry, a partire dal 1651 e fino al 1728, attesta il favore che questo repertorio ottiene in Inghilterra.

I danzatori si incontrano, si incrociano, si lasciano e si ritrovano... danzano con la propria partner, ma anche con quella del vicino... E’ una danza che riconosce la coppia e la relazione tra partners, ma resta danza sociale per eccellenza. Si organizza spazialmente in file (“longway for as many as will“), in cerchio e in quadrato e ad ogni coreografia corrisponde una melodia propria. Approfondimento danze antiche

SET DANCE

Le set dances sono danze di gruppo derivate dalle quadriglie, danze delle corti di Francia del XVIII e XIX secolo che si diffusero poi in tutta Europa con le guerre napoleoniche. I contadini irlandesi appresero le quadriglie dai soldati e dai proprietari terrieri inglesi e combinandole con la musica ed i passi di danza tradizionali, le trasformarono nei set irlandesi. Accusate dai tradizionalisti di essere di origine straniera furono fortemente osteggiate da parte della chiesa, che sempre aveva visto la danza come un’attività licenziosa e immorale, eppure si radicarono in modo tale tra il popolo da variare da una Contea all’altra.

Quattro coppie si dispongono generalmente in quadrato per ballare – il ballo é diviso in sezioni separate chiamate figure, quando inizia la musica si ballano una varietà di movimenti e passi complessi con una sorta di alternanza tra le due coppie adiacenti. Un set può durare dai dieci minuti alla mezz'ora.

Le set dances oggi sono le danze più popolari in Irlanda, grazie al revival degli anni 70-80 e in particolare grazie al lavoro di Connie Ryan, (nella foto) che dedicò tutto se stesso all'insegnamento dei set diffondendoli nel resto d’Europa e fino in America.

DA VEDERE
in questo link trovate una discreta raccolta di filmati, anche d’epoca, dei diversi stili, che daranno un senso a tutto l’articolo!

http://www.hoilands.com/faq.htm

IL PALCOSCENICO DELLE GARE

Ai tempi dei maestri di ballo, i palcoscenici erano semplici tavoli, porte scardinate e talvolta un semplice incrocio di strade. Prove di abilità di danza consistevano nel ballare sulla sommità di un barile o su un tavolo insaponato!

Poi arrivarono i saloni degli alberghi e palchi sempre più ampi e furono possibili particolari passi di danza che richiedono spazio (ad es. i "flying jumps" [salti volanti]), oggi più in generale durante le gare il ballerino è penalizzato se non "usa" bene tutto il palcoscenico.

LE SCARPE DI GARA

In Irlanda nel XVIII° secolo le scarpe erano un lusso per i ceti popolari. Confezionare scarpe era un’attività che richiedeva specializzate competenze artigianali, anche per delle scarpe semplici e pratiche, perciò coloro che potevano permettersi di comprarle le indossavano solo nelle occasioni speciali, come andare in chiesa e .. danzare.

Non era inusuale quindi, anche per un maestro di danza portare le scarpe come nell’illustrazione.

Esistono tre tipi di scarpe usate per le danze irlandesi (Ceili e step dance)

Light shoes
Chiamate anche “ghillies” o “soft shoes” sono indossate dalle ragazze. Sono fatte di morbida pelle nera e sono aperte fino alla punta e legate con lacci incrociati.

Reel shoes
L’equivalente maschile delle “light shoes” differiscono dalle “heavy” per il tacco, non hanno inoltre il listino attorno alla caviglia. La suola è piuttosto rigida anche se ne esistono con la suola più morbida.

Heavy shoes
Anche chiamate “hards hoes”o “jig shoes” sono sia per uomo che per donna e hanno parti in vetroresina sotto la suola che emettono il tipico rumore del tip-tap.

(Cattia Salto 2010)

LA LEGA GAELICA

La Lega Gaelica (Conradh na Gaeilge) fu fondata nel 1893 per difendere "la rinascita spirituale della nazione ... con un ritorno alla sua origine creativa, sviluppando la sua cultura gaelica del suo recente passato". Lo scopo principale della Lega era di "deanglicizzare" l'Irlanda e per fare questo diedero molto importanza al revival della lingua, abbigliamento, danza e tradizioni gaeliche.

La formazione della Lega Gaelica, in parte, aiutò a rianimare un sentimento nazionalista negli Irlandesi e rallentò l'emigrazione. I coordinatori della Lega Gaelica erano persone colte: poeti, scrittori, artisti, storici e filosofi. Queste persone si unirono ad altre persone istruite di elite che vedevano un profondo bisogno e necessità che la cultura avesse una propria identità.

La Lega vide nella lingua irlandese (Gaelico) la chiave per mantenere il patrimonio di identità irlandese. La lingua irlandese si differenzia così tanto dalla lingua inglese che il cambiamento da una all'altra comporta l'intero cambiamento del modo di pensare di una persona. Per evitare questo, la Lega istituì delle scuole di gaelico, che insegnavano le tradizioni e la lingua gaelica, e ifeisana (noti anche come: "feisanna" o "feisianna": "festival"). I feisana erano festival che prevedevano spettacoli di canto, ballo, narrazione e sport. Ma, soprattutto, erano il luogo ideale per poter conversare in lingua irlandese.

Il ballo, grazie alla sua popolarità nel feisana, divenne presto lo strumento per attirare gente ai vari incontri organizzati dalla Lega. Con il controllo della Lega Gaelica da parte del militaristicoSinn Fein (pronuncia "scin fen", che significa "noi da soli") nel 1903, le danze sociali e i feisanadivennero un modo per raccogliere fondi per le attività militari. La danza divenne quasi letteralmente la polvere da sparo per la rivoluzione irlandese.

Nel 1915 la Lega sviluppò quindi le scoil rince (scuole di ballo) per preservare, promuovere e "pulire" la danza tradizionale irlandese. Insieme alle scoil rince, nel 1929 si formò la AnCoimisiun le Rinci Gaelacha (La Commissione Danza Irlandese). Questa commissione fu creata dalla Lega per monitorare e controllare la pratica, l'insegnamento e l'interpretazione della danza irlandese. Ancor oggi, é impossibile insegnare, ballare, interpretare o giudicare le danze irlandesi, con validità legale, senza il permesso da parte della An Coimisiun. Le finalità della An Coimisiun erano (e lo sono tuttora): a) fare tutto il necessario per promuovere la danza irlandese, sia ceili che step; b) esercitare un controllo sulla danza irlandese e su tutto ciò che é collegato ad essa: insegnanti, allievi, giudici e organizzatori dei feisana; c) redigere tutte le regole necessarie per raggiungere queste finalità e far rispettare queste regole.

Tratto da http://www.gannetschool.it/leggendoquaela20it.htm