Privacy Policy The Bonnie Shhip The Diamond
Crea sito

associazione.gif

goldmusic.gif

BALENE E PESCATORI

pescatori_balene1947_albertarelli.jpgAncora fino alla metà dell'Ottocento il lavoro di baleniere era molto pericoloso e praticato da uomini duri e incuranti del pericolo, che dovevano spingersi nel Mare Artico dove il ghiaccio ricopre terra e oceano, perchè le balene erano diventate sempre più rare negli altri mari; uomini che dovevano sentire un forte legame con il mare poiché stavano fuori per almeno quattro o cinque mesi prima di rientrare a casa.

Non era insolito che una baleniera restasse imprigionata nei ghiacci artici, ma il mare era pescoso e i guadagni alti!

 

Nell'impari lotta tra uomo e animale qualche volta vinceva la balena, così la baleniera americana Essex nel 1820 visse parte della storia narrata da Herman Melville nel "Moby Dick": un grosso capodoglio andò a cozzare contro la nave dopo che i marinai avevano cercato di arpionarlo. La nave si era spinta oltre Capo Horn inoltrandosi nell'oceano Pacifico e i naufraghi andarono alla deriva morendo di sete e fame (ci furono anche atti di cannibalismo).

Quando la scialuppa venne avvistata al largo delle coste del Cile solo in due erano sopravvissuti: il capitano e il primo ufficiale Owen Chase che scrisse la " Narrazione del naufragio della Baleniera Essex di Nantucket che fu affondata da un grosso parmacetti a largo nell'Oceano Pacifico".

 

Nonostante i pericoli alcune donne alcune donne ben presto incominciarono a seguire i loro mariti per mare anche sulle baleniere! Erano per lo più le mogli americane dei capitani della nave, non disposte a restare a terra e senza marito per lunghi anni, che ci hanno lasciato dei preziosi diari sulla vita a bordo delle baleniere. ("Le cacciatrici di balene. Storie di donne sulle baleniere americane nella seconda metà del 1800" di Annamaria Lilla Mariotti).

 

Oggi la caccia alle balene è vietata anche se legalmente praticata per la sussistenza di limitate popolazioni indigene e illegalmente praticata in Giappone, Norvegia, Islanda, Russia e Corea.

Ma quella che fu considerata l'epoca d'oro o eroica della caccia alle balene già a partire dalla seconda metà dell'Ottocento iniziava il suo declino, il gas e il petrolio avevano ormai sostituito l’olio di balena per gli usi domestici ed industriali, e, anche se la caccia continuava, le navi erano diventate delle più prosaiche navi a vapore; i pericolosi inseguimenti sulle lance erano finiti e gli arpioni venivano sparati direttamente dai cannoncini di bordo, rendendo inutile l'impiego di tanti marinai.

 

Le balene sono state cacciate arrivando sull'orlo dell'estinzione, ancora per molti anni, non più per l'olio e lo spermaceti con cui si confezionavano candele preziose, ma per altre componenti del loro corpo, come i fanoni per le balene o l'ambra grigia per i capodogli. Poi è arrivata la plastica e l'industria dei profumi si è rivolta ad altre sostanze di sintesi.. così adesso la balena viene cacciata "solo" per la carne, si spera che la salvezza di questi meravigliosi mammiferi arrivi proprio dalla loro "diseconomica" cattura.

balena.jpg

 

graphics-music-notes-549074.gifASCOLTA FAREWELL TO TARWATHIE: la poesia è il saluto del protagonista alla sua amata terra natia, poco prima della partenza alla volta della Groenlandia su di una nave baleniera. Nella IV strofa ci lascia una toccante immagine, nel rievocare il dolce canto degli uccelli nella sua terra, si rammarica che non ci saranno uccelli a cantare per le balene!

The cold coast of Greenland is barren and bare
No seed-time nor harvest is ever known there
And the birds here sing sweetly in mountain and dale
But there's no bird in Greenland to sing to the whale

TESTO E TRADUZIONE continua

 

graphics-music-notes-549074.gifASCOLTA BONNIE SHIP THE DIAMOND: è un canto celebrativo delle imprese della baleniera Diamond scritto forse in occasione del suo primo viaggio (1812) mentre salpava alla volta della Groenlandia: nel ritornello si fa appello al coraggio dei marinai per affrontare i duri mesi di lavoro. TESTO E TRADUZIONE continua

 

graphics-music-notes-549074.gifASCOLTA ROLLING DOWN TO OLD MAUI (MOHEE): Una whaling sea song che esprime la felicità dei marinai, provati dal clima polare, che non vedono l’ora di lasciare il mare artico per ritornare a Maui (isole Hawaii). Si tratta di una “forebittersong per le ore di riposo e svago dei marinai TESTO E TRADUZIONE continua

 

graphics-music-notes-549074.gifASCOLTA BLOOD RED ROSES: halyard shanty TESTO E TRADUZIONE continua

 



(Cattia Salto luglio 2013)

2.gif