Privacy Policy Terre Celtiche: fare il pane
Crea sito

associazione.gif


PANE MAGICO

celts_map_s.gif

TRADIZIONI

breadsandcereals1.jpgFare il pane è un gesto antico, un tempo incombenza settimanale delle donne di casa, oggi una più che valida alternativa al pane del panificio o industriale, magari da prepararsi per il fine settimana o per un momento speciale.

Il pane fatto in casa può diventare l’occasione di sperimentare la panificazione con farine di vari cereali per variare la nostra dieta e rafforzare il nostro organismo con preziosi nutrienti.

 

Fare il pane per il proprio consumo domestico è semplicissimo oltre che rilassante o almeno così è per la maggior parte delle ricette, lasciando per buona pace le rimanenti ai “professionisti” o ai “perfezionisti”!

 

Nel pane confluisce l’energia della Natura per intero: Terra, Acqua, Aria e Fuoco si combinano magicamente e lo rendono sacro nutrimento, prodotto di una combinazione e di una trasformazione tra farina, acqua, sale e lievito. Si può aggiungere zucchero (per facilitare la fermentazione), olio per ammorbidire, oppure latte; patate lessate, olive, noci o semi vari (lino, sesamo, girasole..) oltre che sbizzarrirsi con farine di vari cereali, le ricette sono pressochè infinite.

 

TERRA

Per fare il pane ci vuole la farina di grano tenero eventualmente miscelata ad altre farine di cereali (vedere tabella) quella più adatta è la farina tipo 0 per ottenere il classico pane bianco, meglio se di produzione biologica.

 

ACQUA

Per fare il pane ci vuole anche l’acqua sufficiente ad amalgamare tutta la farina, è con l’acqua che il glutine del grano si attiva per formare un fitto reticolo, compatto ed elastico, adatto a trattenere all’interno dell’impasto le bollicine del gas prodotto nella lievitazione. Acqua appena tiepida perché non uccida i micro funghi e i batteri del lievito, un po’ più fresca, se si impasta con un clima afoso.

 

ARIA

Acqua e farina impastati insieme e lasciati all’aria fermentano spontaneamente per via dei lieviti selvaggi ed i batteri lattici (fermentazione acido lattica) da qui viene la pasta madre, mantenuta viva con vari rinfreschi ossia con rimpasti di altra acqua e farina.

 

Ma già nell’antico Egitto mescolandosi per caso l’impasto di acqua e farina con i residui della lavorazione della birra si scoprì la fermentazione alcolica, più rapida ed efficace anche con grandi quantitativi di impasto: il lievito di birra (in panetti o granuli) oggi utilizzato è una coltura artificiale ma comunque non chimica, per inciso il lievito chimico è invece una polvere formata da sostanze chimiche non contenente microrganismi viventi.

 

cuore.pngNell’ambiente umido dell’impasto ha luogo la lievitazione (la lievitazione procede anche tenendo l’impasto in frigorifero, solo più lentamente): in pratica i microrganismi svegliandosi a contatto con l’acqua iniziano a mangiare l’amido della farina producendo anidride carbonica e alcool.

 

FUOCO

Dopo aver impastato tutti gli ingredienti seguendo la ricetta (perché utilizzare le impastatrici o le macchine per il pane quando è così distensivo e piacevole sporcarsi le mani e impastare!?) dopo la lievitazione e la messa in forma si passa alla cottura, -ognuno conosce il proprio forno- abbiate solo la pazienza di far raffreddare il pane prima di mangiarlo!

 

L’AGRICOLTORE PANETTIERE ANCHE IN PIEMONTE

Per coloro che cercano di alimentarsi in modo ecocompatibile: anche in Piemonte sarà possibile comprare il pane tipico nelle fattorie grazie alla nuova figura dell’”agricoltore panettiere resa possibile dal recente aggiornamento della tabella dei beni che possono essere oggetto delle attività agricole connesse.

Via libera, dunque, all’acquisto di pane, panini, cialde, rustici, e altre specialità salate e dolci, direttamente dagli agricoltori che potranno sfornarli e venderli al pubblico mantenendo la natura agricola della propria attività.

 

TABELLA FARINE DI CEREALI

SCHEDE SUI CEREALI

(Cattia Salto gennaio 2011)

APPROFONDIMENTO CON IL LABORATORIO

9push.gifIL PANE MAGICO

Alimento base dell’alimentazione contadina, è lo spunto per approfondire conoscenze storiche e alimentari sui cereali, mentre si procederà all’esperienza pratica.

 

Documentazione

http://www.mangiarebene.com/accademia/tecniche-e-regole/--preparazione/fare-il-pane-in-casa_IDa_2011.htm

 

PER LA PASTA MADRE

http://www.francescav.com/2008/05/pasta-madre/

 

RICETTE

http://www.cucinaconme.it/pane_ricetta_base.htm

http://www.cookaround.com/cucina/pane/ricette.php

http://www.cibo360.it/cucina/scuola/fai_da_te/pane.htm

http://www.alice.tv/articolo/fare-il-pane-in-casa

http://www.gennarino.org/pane.htm

 

e quelle particolari

Pane di pura segale

Pane all’orzo

Pane all’orzo

 

2.gif