Privacy Policy Rocky Road To Dublin
Crea sito

 

 

associazione

LE CANZONI CELTICHE

goldmusic.gif

THE ROCKY ROAD TO DUBLIN

Melodia tradizionale irlandese

 

"The Rocky Road to Dublin" è una canzone scritta da D. K. Gavan per Harry Clifton e comparsa in stampa nel 1841 (testo e melodia sono stampati nel "The Citizen - Dublin Monthly Magazine" di aprile): è la storia del viaggio accidentato di un giovane irlandese in cerca di lavoro, che dal paesello natale di Tuam (contea di Galway) emigra a Liverpool, passando per Dublino.

Ma a Mulligar (contea di Westmeath) a causa del suo abbigliamento antiquato, viene deriso dalle donne del posto, a Dublino viene prima derubato e poi beffato per il suo pesante accento gaelico. Nel tragitto per mare è stivato insieme ai maiali e inoltre patisce il mal di mare al largo delle coste di Holyhead (Galles).

Finalmente arrivato a Liverpool, viene canzonato da un gruppetto di bulli locali, e per difendere la sua Irlandesità, benchè solo contro molti, inizia a menare botte con il suo bastone da passeggio: è subito soccorso da un gruppo di irlandesi della sua stessa contea, e così la canzone finisce, allegramente, in una colossale zuffa!

Il climax della canzone viene sapientemente costruito: nella I strofa il cuore quasi gli si spezza per il dolore della separazione dalla sua famiglia, nella II strofa il cuore "sta per affogare" e "per andare in ebollizione" nella IV è il mare intorno a lui a ribollire e infine nella V strofa è la volta del suo sangue "ad andargli alla testa": il finale, inevitabile sfogo di tanta pressione, è una virile scazzottata!!

 

postcards2496-crd.jpg

La storia ha un chiaro intento comico, e mette in burla il carattere tipicamente "irish" della gente di campagna, fu scritta infatti per intrattenere il pubblico londinese del Music hall e la stessa sgrammaticalità del testo è una cornice adeguata al contesto; l'irlandese è un gran bevitore (e ogni pretesto è buono per farsi un goccio), si crede un gran seduttore (e le ragazze sono tutte ai suoi piedi), è superstizioso e vede folletti dappertutto, amante della musica e del ballo, non si tira indietro quando è il momento di menare le mani!

 

La melodia è una slip jig, di solito una musica strumentale da danza, insolitamente accelerata, che mette alla prova le qualità canore degli interpreti e la capienza dei loro polmoni, essendo le strofe particolarmente lunghe! Apprendiamo dalla poesia di Patrick J. McCall dal titolo “The Dance at Marley” datata 1861 che a Dublino e a quel tempo, "The Rocky Road” era una popolare barn dance.

 

Qualcuno ha notato la somiglianza con una melodia scozzese molto antica, 'Cam Ye Ower Frae France', ovvero 'The Keys of the Cellar'

 

Siccome è una canzone piena di testosterone è esclusivamente interpretata da voci maschili, non per niente è stata utilizzata nella scena del pugilato nel film "Sherlock Holmes" (il primo della serie uscito nel 2009).

ASCOLTA TESTO E TRADUZIONE continua

 



(Cattia Salto settembre 2013)

2.gif