Crea sito
Privacy Policy  

associazione

LE CANZONI CELTICHE

goldmusic.gif

MILKING SONGS

Adriaen_van_de_Velde.jpg

Nel mondo contadino esistevano tutta una serie di preghiere e invocazioni spesso in forma di canzoni che facevano parte del bagaglio culturale risalente al tempo dei Druidi; questi Ortha nan Gaidheal, (Canti dei Gael) sono stati raccolti nelle Highlands scozzesi alla fine del 1800 da Alexander Carmichael (1832-1912), che li pubblicò traducendoli in inglese nel suo libro “Carmina Gadelica
Una parte sono canti di lavoro per calmare le mucche durante la mungitura, e le mucche scozzesi di oggi che vivono ancora allo stato brado, sono così abituate a questo trattamento che non danno il latte se non le si canta una canzone; anche per zangolare si canticchiava un incantesimo per ostacolare spiriti burloni o malevoli intenzionati a impedire alla panna di trasformarsi in burro (continua): così la Chiesa è stata spesso diffidente verso i canti delle belle fanciulle intente a mungere le mucche o a preparare il burro, considerandoli dei rituali magici o preghiere verso gli antichi dei.

 
La figura di una fanciulla che munge una mucca si ritrova scolpita sulle mura di molte chiese medievali ed è una presenza molto antica in terra d’Irlanda e più in generale lungo le coste delle isole britanniche e d’ Europa così si trova sempre negli alpeggi una "milking stone" coppellata in cui le donne lasciavano offerte di latte allo spirito guardiano del luogo. E' la gruagach associata ad una vacca sacra giunta dal mare e ad una pietra coppellata,  guardiana del bestiame di un determinato territorio. Potrebbe essere il ricordo di antichissimi rituali celebrati da sacerdotesse della Dea Madre e in seguito trasformate in creature fatate. continua


ARCHIVIO

CALLÍN DEAS CRUÍTE NA MBÓ (Pretty Maid Milking Her Caw)

CRODH CHAILEIN (Colin's cattle) 
CRONAN CUALLAICH (Uist Cattle Croon)



 APPROFONDIMENTO:
Fare il burro in casa

 

 

2.gif