Crea sito
Privacy Policy

MO GHILE MEAR

Melodia tradizionale irlandese

 

Testo: Seán Clárach MacDomhnaill ovvero John Clare McDowell (1691-1754): Poeta e cantore settecentesco irlandese di lingua gaelica

Musica: motivo tradizionale irlandese

 

My Darling Gallant (Mo Ghile Mear) è un Aisling song ossia un canto in cui il poeta fa un sogno o ha una visione di una bella fanciulla o di una dea che porta un messaggio di speranza perchè presto l'Irlanda sarà libera dal dominio inglese. Ma qui la donna è invece una vedova bianca con il marito in esilio, niente meno che il principe Carlo Edward Stuart (Roma 1720-88), noto come Bonnie Prince Charles.

 

bonny-prince.jpg

Flora MacDonald e Bonnie Prince Charlie - George William Joy

 

La "vedova in stracci" è l'Irlanda stessa, sposa felice un tempo, ma adesso il suo amore è lontano, in un esilio che sarà definitivo, la poesia è stata scritta infatti dopo la battaglia di Culloden (1746)


Nel tempo il canto è diventato il lamento di una donna per il suo innamorato lontano in guerra ed è tradizionalmente cantato nei pubs al momento della chiusura, quando il gestore tenta di chiudere e gli avventori, per bersi un ultimo bicchiere, la cantano con un misto di tristezza e malinconia e così facendo brindano alla salute di chi è lontano!


Come sing his praise as sweet harps play
And proudly toast his noble frame
With spirit and with mind aflame
So wish him strength and length of day

ASCOLTA TESTI E TRADUZIONE continua

 

 

(Cattia Salto, inverno 2012, aggiornamento giugno 2013)

 

2.gif