Crea sito
Privacy Policy

associazione

bandiera-scozia.jpg

LA QUESTIONE GIACOBITA

Giacobita è una parola sconosciuta ai più -che non siano di origini scozzesi (o Irlandesi o Inglesi) o accaniti lettori dei romanzi di Sir Walter Scott! Non è nemmeno un errore di battuta perchè i giacobiti furono i seguaci della casa scozzese degli Stuart (Stewart, Stuard) che sostennero il ritorno sul trono del ramo maschile della dinastia dopo la deposizione di re Giacomo II d'Inghilterra (nonché Giacomo VII di Scozia).

Le rivolte giacobite che insanguinarono l'Inghilterra dal 1688 al 1746 non furono solo una lotta per la successione al trono e nemmeno una questione religiosa. In essa confluirono le speranze di indipendenza di due paesi Irlanda e Scozia, che rivendicavano la loro autonomia, ma erano anche i colpi di coda del sistema di vita feudale dei clan scozzesi, non più al passo con i tempi..

LA QUESTIONE GIACOBITA ANTEFATTO

Le rivolte iniziarono con la deposizione al trono di Re Giacomo II in favore della figlia protestante Maria II che regnò sui Tre Regni (Inghilterra, Irlanda, Scozia) affiancata dal marito Guglielmo III d’Orange. 

Quando re Giacomo II divenne re nel 1685, la sua politica “assolutistica” e le sua intenzioni di restaurare il cattolicesimo, lo rese inviso ai più e in particolare ai capi dei due partiti del parlamento -Whigs e Tories – che d’intesa per disfarsi al più presto del re papista (il quale voleva portare l’Inghilterra verso “il papismo e la schiavitù”), chiamarono il principe Guglielmo III d’Orange dall’Olanda affinchè si recasse a occupare il trono reale con la moglie Maria Suart. Un colpo di stato camuffato da un “cambio in famiglia” con tanto di esercito di mercenari ingaggiati da Guglielmo. (Bonnie Dundee continua)

LA QUESTIONE GIACOBITA ATTO I

La discendenza maschile del ramo Stuart  (la parte cattolica della famiglia) cercò periodicamente e fino al 1746 di riprendersi il trono con l'aiuto di Francia e Spagna.

I PRETENDENTI

Giacomo Stuart (figlio del re deposto) tentò di riprendersi il trono per due volte nel 1708 e nel 1715 con l'appoggio di John Erskine, conte di Mar: il 6 settembre 1715 Lord Mar si incontrò con un gruppo di Highlander e nominò ufficialmente il Principe Giacomo Edoardo re di Scozia, Inghilterra e Francia con il nome di Giacomo VIII di Scozia (e Giacomo III d'Inghilterra e d'Irlanda). Anche questo secondo tentativo fallì e Giacomo passo il resto della sua vita dorata in esilio prima in Francia e poi dal 1717 in Italia.

 

Fu il figlio Carlo Edoardo Stuart, principe di Galles (il Bonny Prince Charlie di tanti canti giacobiti) detto anche "The Young Pretender" a scrivere l'ultimo atto di quella che venne definita dagli storici "la questione giacobita" la quale si concluse nel 1746, con la disfatta dei clan scozzesi a Culloden (continua)

Jacobite piper.jpgI RE LEGITTIMI

Re Giorgio I, della casata di Hannover, diventato re di Gran Bretagna nel 1714, all'età di 54 anni, non fu mai molto popolare in Inghilterra, senza parlare dei molti suoi sudditi scozzesi, ancora nostalgici del deposto Re Giacomo II.

Re Giorgio si portò due amanti da Hannover e il St. Jame's Palace venne spesso descritto come un bordello. Così impegnato a trafficare con le sue amanti, il re si era accorto molto tardi che anche la moglie Sofia era a sua volta "corteggiata" dal bel Conte Philipp Christoph von Königsmarck di Svezia: i due, anni prima, avevano progettato una fuga d'amore, ma il corpo del conte, probabilmente ucciso dai sicari del futuro Re, non fu mai ritrovato.. La principessa Sofia Dorotea di Celle dopo la tentata fuga con il suo amante venne ripudiata e imprigionata per il resto della sua vita (aveva 32 anni), i detrattori ovviamente insinuano che il figlio Giorgio Augusto (il futuro Giorgio II) sia nato proprio da quel rapporto adulterino!! Considerati entrambi due re inetti per non dire stupidi, che parlavano male l'inglese, poco al corrente degli affari inglesi e pronti a lasciare che i Whigs governassero per loro.


 

PERSONAGGI PRINCIPALI DELLA STORIA DI SCOZIA: LA QUESTIONE GIACOBITA

 

 

Nascita

e Genitori

Matrimoni e discendenza

Morte

Giacomo II d'Inghilterra
Fu deposto nella Gloriosa Rivoluzione, e sostituito dalla figlia Maria

Giacomo II (Peter Lely). Jpg

14 ottobre 1633, figlio di Carlo I d'Inghilterra e di Enrichetta Maria di Francia

Anne Hyde
2 figli

Maria di Modena 
2 figli

16 Settembre, 1701 
(67 anni)

Maria di Modena
Fu regina dal 1685 al 1689 e seguì il marito nell'esilio in Francia

170px-Mary_of_modena_lg.jpg

5 ottobre 1658,
figlia di Alfonso IV duca di Modena e Laura Martinozzi

Giacomo II
2 figli

7 maggio 1718
(59 anni)

I LORO FIGLI

Maria II d'Inghilterra
Regnò insieme con suo cugino e marito, William

Mary II dopo William Wissing.jpg

30 aprile 1662, 
figlia di Giacomo II e
Lady Anne Hyde

Guglielmo III d'Inghilterra


28 Dicembre 1694 
(32 anni)

Anna regina di Gran Bretagna (il nuovo titolo entrò in vigore dal 1707 con l'unione tra Inghilterra e Scozia)

Annavon GroßbritannienDahl.jpg

6 febbraio 1665, 
figlia di Giacomo II e
Lady Anne Hyde

Principe Giorgio di Danimarca
17 bambini, tutti deceduti in minore età

1 Agosto 1714 
(49 anni)

Giacomo Francesco Edoardo Stuart
The Old Pretender
per gli scozzesi giacobiti Giacomo III d'Inghilterra e d'Irlanda e Giacomo VIII di Scozia

Ritratto di Giacomo Francesco Edoardo Stuart da Antonio david

10 giugno 1688,
figlio di
Giacomo II e di Maria di Modena

Maria Klementyna Sobieska
2 bambini

1 gennaio 1766 
(77 anni)

 

L'ULTIMO PRETENDENTE AL TRONO

Carlo Edoardo Stuart
Bonny Prince Charlie,
The Young Pretender

vedi

180px-Bonnie_A.jpg

31 dicembre 1720,
figlio di
Giacomo Stuart
e di Maria Klementyna Sobieska

Luisa Di Stolberg-Gedern

31 gennaio 1788
(67 anni)

 

I RE LEGITTIMI

Giorgio I
di Gran Bretagna
Incoronato re nel 1714

George_I_Oval.jpg

28 maggio 1660,
figlio di Ernesto Augusto di
Brunswick-Lüneburg e di Sofia del Palatinato

Sofia Dorotea di Celle
2
fligli

11 giugno 1727
(67 anni)

Giorgio II di Gran Bretagna
Incoronato nel 1727

George_II.jpg

10 Novembre 1683,
figlio di Giorgio I
di Gran Bretagna e di Sofia
Dorotea di Celle

Carolina di Ansbach,
8 figli

25 Ottobre 1760
(76 anni)

 

PERSONAGGI MINORI TRATTATI NELLA BALLATA CAM YE O'ER FRAE FRANCE (tradotta in italiano "Sei venuto dalla Francia?")

 

 

 

Nascita

e Genitori

Matrimoni e discendenza

Morte

Sofia Dorotea knell di Celle
Sposata con il cugino nel 1682 divorziò nel 1694 e rimase imprigionata nel castello di Ahlden fino alla sua morte

Sophie_Dorothea_Prinzessin_von_Ahlden.jpg

15 settembre 1666,
figlia di George William duca di
Brunswick-Lüneburg e di Eleonore Desmier d'Olbreuse

Giorgio Luigi d'Hannover e re di Gran Bretagna come Giorgio I,
2 figli

13 novembre 1726
(60 anni)

Ehrengard Melusina von der Schulenburg
duchessa di Kendal e duchessa di Munster, Principessa di Eberstein,

ehrengard-melusina-von-der-schulenburg.jpg

25 dicembre 1667,
figlia di
Adolphus Barone von der Schulenberge di Petronelle Oddie de Schwenken

Amante reale di Giorgio I ufficialmente dal 1687,
3 figli illegittimi

10 maggio 1743
(76 anni)

Philipp Christophvon Königsmarck di Svezia

L'amore di gioventù di Sofia con la quale aveva progettato una fuga da corte

PHILIP~1.JPG

1665

Amante di
Sofia
Dorotea di Celle

1694
(29 anni)

Sidney Godolphin
Ciambellano di Corte della Regina Maria d'Este e Lord Tesoriere sotto la regina Anna (ma fervente giacobita)

180px-John-Erskine-11th.jpgNel 1713 Lord Mar fu eletto Ministro di Stato britannico dal partito dei Conservatori, così quando al trono salì re Giorgio sebbene avesse giurato lealtà al sovrano, venne privato della sua carica. Incontratosi con un gruppo di Highlanders il 6 settembre 1715, innalzò lo stendardo Stuart presso Braemar. Con questa chiamata alle armi iniziò l'insurrezione giacobita che si concretizzò con la mobilitazione dei clan delle Highlands centrali e occidentali accomunati dai dissapori per l'Unione del Regno di Scozia con l'Inghilterra.

L'insurrezione terminò con la Battaglia di Sheriffmuir del 13 novembre 1715, in sostanza con un nulla di fatto.

Al cadere dell'oscurità entrambi gli eserciti tornarono ai rispettivi accampamenti, e il giorno seguente gli Highlanders si ritirarono e i governativi comandati dal Duca di Argyle tornarono a Stirling.

Nel 1717 venne concesso, con l'Act of Grace" un generale perdono a tutti gli Highlanders che parteciparono all'insurrezione.

generale Alexander Gordon di Auchintool
giacobita

Alexander Gordon, marchese di Huntly
giacobita

John Erskine, conte di Mar
giacobita

 

 

ARCHIVIO JACOBITE SONGS ATTO I

ASCOLTA BONNETS OF BONNIE DUNDEE il primo complotto giacobita per sostenere Giacomo II  continua
ASCOLTA BREAS OF KILLIECRANKIE la battaglia del 1689 in cui morì il "Bonnie Dundee"  continua
 ASCOLTA CAM YE O'ER FRAE FRANCE una canzone satirica su re Giorgio con un'incitazione alla lotta continua

ASCOLTA JAMIE, COME TRY ME una professione di fede giacobite mascherata da canzone d'amore continua

 ASCOLTA SHERIFFMUIR 
Sheriffmuir 
(Robert Burns) 

Will ye go to Sheriffmuir  (Robert Tannahill)


 

(Cattia Salto settembre 2013, integrazione agosto 2015)

2.gif